HOME / NOTIZIE / NAZIONALI

 

Debiti da rinnovo pensioni

14/01/2020


Con la mensilità di gennaio 2020, alcune pensioni sono state soggette, oltre al previsto conguaglio fiscale, anche ad un'ulteriore trattenuta concernente l'attribuzione della rivalutazione ai sensi della sentenza 70/2015. In particolare, per l'anno 2019 la quota di pensione relativa all'incremento derivante dalla suddetta sentenza, non è stata ricompresa nell'importo lordo della pensione stessa; questo ha comportato una diminuzione dell'importo mensile di dicembre 2019 e gennaio 2020 ed un debito relativo all'anno 2019 trattenuto a gennaio. L'Istituto, avendo preso atto dell'errore provocato dal sistema informatico, ha provveduto a riesaminare i trattamenti interessati, ricostituendoli d'ufficio attraverso un'apposita lavorazione e ripristinando quanto dovuto già dalla prossima mensilità di febbraio, restituendo le somme relative all'anno 2019. Tuttavia, occorre valutare attentamente la natura delle trattenute, in quanto nella dicitura "Conguaglio da rinnovo 2020" potrebbero ricadere, oltre alle trattenute da conguaglio fiscale, anche quelle relative al recupero di perequazione per l'anno 2019 che alcuni pensionati non hanno avuto con la mensilità di pensione di giugno 2019. E' quindi opportuno attendere che venga messa in pagamento la mensilità di febbraio per verificare l'avvenuta o meno restituzione. Solo a quel punto, persistendo l'anomalia, si potrà procedere alla ricostituzione della pensione anche attraverso il nostro Patronato INAS CISL.

Si  ringrazia la FNP CISL

fonte sito FNP - sito www.pensionati.cisl.it