HOME / NOTIZIE / TERRITORIALI

 

L'intervento del Segretario Tangredi su Irpinia24

12/11/2020


"Fin dalle prime notizie mediche e mediatiche relative alla nuova emergenza, una delle poche certezze condivise da tutti in merito a questo virus – sul quale ancora oggi si sentono anche da parte degli esperti le posizioni e le previsioni più varie – ha sempre portato in evidenza proprio l’elevato rischio a carico della categoria generazionale più debole.   

La realtà purtroppo fondata su dati reali, dimostra come le principali vittime della pandemia siano proprio gli ultra 80enni, sia che vivessero nelle case di riposo, strutture che si sono dimostrate a maggior rischio di micro-focolai endemici, sia che vivessero a casa. Ha imposto un isolamento sociale! Ha reso impossibile il ricorso a cure mediche e ospedaliere o ne ha ritardato l’accesso. Ha probabilmente accelerato per molti il momento della dipendenza da altri per la gestione delle consuete attività quotidiane. La fotografia restituita presenta importanti criticità, a partire dalla forte carenza di medici di base, considerando che circa il 60% dei medici di assistenza primaria attualmente in servizio in Irpinia e nel Sannio tra qualche anno avrà maturato i requisiti pensionistici minimi. La Regione dovrebbe integrare un numero di unità compatibile con il fabbisogno annuale di medici di medicina generale."


Qui di seguito l'intervento completo del Segretario Generale Fnp Cisl IrpiniaSannio Raffaele Tangredi

 

Approfondimenti

COVID 19 Intervista 12.11.2020.pdf