HOME / NOTIZIE / LA VOCE DEL PENSIONATO

 

Novità fiscali nel Decreto Mille Proroghe

16/03/2015



La Legge n.11/2015 che ha convertito il Decreto Milleproroghe (D.L. n. 192/2014) ed in vigore dal 1° marzo 2015 contiene alcune novità fiscali rilevanti per i contribuenti

Rateazione di debiti tributari (Art. 10, c. 12-quinquies). Chi è decaduto dal  beneficio della rateazione dei debiti tributari possono richiedere la concessione di un nuovo piano di rateazione, fino a un massimo di 72 rate mensili, a condizione che la decadenza sia intervenuta entro il 31 dicembre 2014 e che la richiesta sia presentata entro il 31 luglio 2015.

Evasione fiscale (Art. 10, c.12-duodecies).  I Comuni, che effettuano la propria partecipazione all'azione di accertamento tributario, potranno incassare il 100% delle maggiori somme riscosse fino al 2017 .

Tari 2014 (Art.10, c.12-quinquiesdecies). Restano valide le delibere regolamentari e tariffarie in materia di TARI adottate dai Comuni entro il 30 novembre 2014. I Comuni che non hanno deliberato entro il 30 novembre 2014 procederanno alla riscossione della TARI sulla base delle tariffe applicate per il 2013. Le eventuali differenze tra il gettito acquisito secondo le previgenti tariffe e il costo del servizio saranno recuperate nell'anno successivo.

Sospensione degli sfratti per finita locazione (Art. 8, c. 10-bis)

Consente al giudice dell'esecuzione di disporre, su richiesta della parte interessata e al fine di consentire il passaggio da casa a casa, la sospensione dell’esecuzione delle procedure esecutive di rilascio fino al 120° giorno successivo all’entrata in vigore della legge di conversione del decreto-legge. Si tratta di una proroga temporanea al blocco degli sfratti per finita locazione, per consentire di affrontare una situazione di emergenza.

Si ricorda, inoltre, che la Legge 8 febbraio 2007 n. 9 in merito a Interventi per la riduzione del disagio abitativo per particolari categorie sociali prevede particolari condizioni di tutela per i soggetti in condizioni di fragilità come descritto nell’Art. 1.

Rimane naturalmente invariata anche la gestione del Fondo nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione (art. 11 Legge 431 del 1998) al fine di assicurare un sostegno economico alle famiglie meno abbienti in difficoltà nel pagamento del canone di locazione ed il Decreto del Ministero Infrastrutture e trasporti 14.05.2014~per i casi di morosità incolpevole.