HOME / NOTIZIE / TERRITORIALI

 

Consiglio Generale della Fnp Cisl IrpiniaSannio

28/07/2021


Questa mattina 28 luglio, alle ore 10,  si è tenuto in videoconferenza il Consiglio Generale Fnp Cisl IrpiniaSannio con la partecipazione del Segretario Ust-Cisl IrpiniaSannio, Fernando Vecchione e il Segretario della FNP CISL Campania, Antonio Maglio. Ad introdurre i lavori è stato Il Segretario Generale Fnp IrpiniaSannio, Raffaele Tangredi

"Il Governo deve avviare subito un confronto con le OO. SS. sulla piattaforma presentata a difesa del Mezzogiorno e per quanto riguarda i pensionati, raggiungere l’obiettivo di definire con chiarezza la rivalutazione delle pensioni, l’aumento delle pensioni minime, la separazione della Previdenza dall’Assistenza, l’avvio di una riforma fiscale più giusta ed equilibrata, sul modello dei più evoluti paesi europei, una legge sulla disabilità facendo riferimento alle proposte presentate dalla CISL e dalla FNP in materia."

Nella sua relazione di apertura ha poi sottolineato:  "Serve un modello di sanità ripensato che contribuisca al rilancio dello Stato Sociale, Bisogna dire con franchezza che gli AMBITI TERRITORIALI hanno fallito, salve rare eccezioni, lo scopo per cui erano stati costituiti: l’integrazione dei bisogni sociali e sanitari a salvaguardia della salute dei più bisognosi. La prova evidente è il Commissariamento dell’Ambito Territoriale di Avellino fermo dal 2013. Nei confronti degli Ambiti unitamente alla CISL ed alla F P è stato chiesto di avviare un confronto a livello territoriale per esaminare, in relazione alle specifiche situazioni, le azioni propedeutiche all’avvio della stabilizzazione del personale attualmente in forza." 

Anche il Segretario Generale della UST CISL IrpiniaSannio, Fernando Vecchione è intervenuto ai lavori ribadendo le iniziative prese unitariamente con l' ASL di Avellino e di Benevento, con la differenza che con quest'ultima si è avuto un proficuo incontro mentre con quella di Avellino l'incontro non ha portato a nessun risultato dopo la manifestazione dell’11 giugno. Pertanto domani 29 luglio la Cisl unitamente alla CGIL e alla UIL terranno al Circolo della Stampa una conferenza stampa per denunciare questo silenzio dell’ASL di Avellino nei confronti delle richieste avanzate dalle OO.SS.