HOME / NOTIZIE / NEWS

 

Sanità e Pensioni

16/05/2014



Una forte, decisa e coinvolgente iniziativa unitaria di Cgil, Cisl e Uil è stata decisa, a livello regionale, a sostegno delle richieste dei pensionati. Una iniziativa, annunciata nella conferenza stampa dei vertici regionali delle organizzazioni sindacali, per dare forza  e seguito all’invio delle cartoline di protesta (oltre 130mila) che i pensionati stanno inviando al Presidente del Consiglio Matteo Renzi per chiedere equità ed interventi necessari per garantire a chi vive della sola pensione il diritto a curarsi. “Nel corso della riunione – dice Carlo Colarusso, Segretario della Federazione Irpinia-Sannio della Fnp Cisl – è stato ribadito che il taglio delle prestazioni sanitarie ha colpito soprattutto la povera gente. Gli anziani non riescono a curarsi adeguatamente per l’aumento dei ticket. Se è vero, come sostiene il presidente della Regione Caldoro, che il deficit della sanità è stato ripianato, allora bisogna sedersi intorno ad un tavolo per definire gli interventi a favore dei soggetti più poveri. In questa Regione non è possibile far partire le azioni di politica sociale se si considera che solo 4  sono i Pac approvati e ci sono 130 milioni di euro non spesi”.

Sulla “questione pensionati” il sindacato è unito. “Se su altre problematiche non sempre camminiamo insieme – hanno sottolineato i rappresentanti delle tre sigle sindacali – su  anziani e politiche sociali registriamo una unità d’intenti granitica. Da qui la decisione di organizzare a breve, una grande manifestazione regionale di protesta”.  Peraltro, come ha evidenziato Colarusso, c’è da tenere presente la stangata annunciata sulle tasse locali. “Sulla nuova Iuc, che comprende Imu Tasi e Tari – ha detto l’esponente della Fnp Cisl- è facile prevedere che i comuni applicheranno le aliquote massime e per i pensionati sarà ancora più difficile arrivare alla fine del mese”. La Fnp-Cisl Irpinia-Sannio, impegnata in questi giorni con una task force  ad assistere i pensionati nella compilazione dei moduli delle dichiarazioni dei redditi,  terrà incontri ed assemblee nei vari comuni per sensibilizzare ed impegnare  le amministrazioni locali sulle emergenze delle popolazioni più svantaggiate.