HOME / NOTIZIE / LA GAZZETTA DEL PENSIONATO

 

False email dall'Agenzia delle Entrate

19/01/2022


Da qualche mese l’Agenzia delle Entrate  sta segnalando  tentativi di frode che si stanno verificando con diverse modalità, ma tutti finalizzati al furto di dati personali e sensibili ai danni dei cittadini.

La procedura usata questa volta è l'invio di una email falsa  a nome dell’Agenzia (Ufficio accertamenti o Direzione nazionale Agenzia delle Entrate o  ufficio agenzia o ancora ufficio riscossioni), aventi come oggetto “Commissione di osservanza sul registro tributario” oppure “Commissione di osservanza sull'anagrafe tributaria” e riguardanti false disposizioni a consegnare l’ultima dichiarazione redditi entro le scadenze previste dal TUIR.

L' indirizzo del mittente utilizzato nell'email viene riportato anche nel testo del messaggio. Per visualizzare le istruzioni chiedono di aprire un allegato. 

Non aprite l'allegato perché contiene un file malevolo e cestinate immediatamente.

Si ricorda che l'Agenzia delle Entrate non richiede mai l'invio della dichiarazione dei redditi tramite email. 

La dichiarazione dei redditi può essere trasmessa soltanto in via telematica o attraverso il sito internet dell'Agenzia delle Entrate dagli stessi contribuenti o attraverso il servizio telematico Entratel da commercialisti, esperti contabili,  consulenti del lavoro o CAF abilitati.


Nella sezione Approfondimenti potete trovare l’email falsa che sta circolando.


Approfondimenti

Falsa email.pdf