HOME / NOTIZIE 

 

Consiglio Generale della Fnp Cisl IrpiniaSannio

27/01/2015



Lunedì 26 gennaio 2015 si è tenuto a Pietrelcina, Benevento presso l’Hotel il Sannio il Consiglio Generale della Federazione Pensionati Cisl Irpiniasannio a cui sono intervenuti  il Segretario Generale della FNP CISL Campania Giuseppe Gargiulo ed il Segretario Generale della UST CISL IrpiniaSannio Mario Melchionna. La relazione è stata tenuta dal Segretario Generale della Fnp Cisl IrpiniaSannio Carlo Colarusso sul tema “ Per costruire un Sindacato Nuovo. ”Al riguardo il Segretario Colarusso ci ha detto che a distanza di due anni dalla costituzione della Federazione Pensionati IrpiniaSannio inauguriamo il 2015 con un Consiglio Generale a Benevento nella ridente Pietrelcina per dare un nuovo impulso all’azione sindacale della Federazione. Innanzitutto in una società in cui tutto sta cambiando velocemente dal lavoro alla politica dall’economia al sociale, il Sindacato non può stare fermo su posizioni ormai non più difendibili. L’azione sindacale deve aprirsi alla società innanzitutto ai giovani, sia a quelli occupati che ai disoccupati o gli inoccupati perché in Italia ci sono più di 3 milioni di giovani che non cercano più un lavoro. Io penso che il sindacato deve riflettere profondamente sul modo di porsi e di operare, sia verso il Governo, sia verso le Istituzioni Territoriali. La Cisl non è stata mai condizionata dagli eventi politici e mai , dico mai, può accettare spinte populiste da altri sindacati. Noi dobbiamo essere un sindacato che precede i tempi con proposte chiare nei confronti di una classe politica che deve essere spinta ad operare per il benessere della collettività. Ecco la necessità di procedere al rinnovamento della nostra politica sindacale attraverso non un nuovo sindacato ma un sindacato nuovo che sappia coniugare i diritti di chi lavoro, di chi ha lavorato ed oggi ha bisogno di assistenza e le aspettative di chi è in cerca del suo ruolo in questa società.  Allora se questo è : occorrerebbe da un lato una azione politica forte che dia impulso allo sviluppo economico, che questo Governo e le Istituzioni Locali non sono in grado di assicurare, e dall’altro un Sindacato che ponga il territorio al centro della sua attività. Noi Iniziamo da Benevento ponendo al centro delle nostre azioni la politica sociale dei Comuni e la politica sanitaria dell’ASL. E’ sotto gli occhi di tutti noi  la situazione socio – sanitaria in cui si dibatte la Federazione IrpiniaSannio, se si pensa che sono stati chiusi alcuni plessi ospedalieri, sono in corso riduzioni di Reparti Operativi, c’è una marcata riduzione di organici che mettono in pericolo perfino il Pronto Soccorso   e dall’altro lato ci sono in IrpiniaSannio, su 197 mila pensioni erogate solo dall’Inps, numero 128.000 pensionati (74.000 ad Avellino e 54.000 a Benevento) – cioè  il 65% delle pensioni erogate dall’Inps che  percepiscono somme inferiori a 1.000 € e quindi nell’incapacità di curarsi. Ancora una volta l’ASL di Avellino ha sospeso nei mesi di novembre e dicembre  2014 l’assistenza domiciliare integrata ed il ticket per le analisi e le visite specialistiche,  avendo esaurito il budget  assegnato. Questo modo ragionieristico di considerare la Sanità con la sospensione delle prestazioni se viene superato lo stanziamento dei fondi, non deve essere più consentito. Questi  Amministratori dimenticano che dietro i numeri ci sono delle persone, l’abbiamo denunciato su tutti i quotidiani locali. Questo nuovo modo di fare Sindacato lo vogliamo fare insieme ai giovani che come dimostra la seconda edizione del Festival Delle Generazioni tenutosi a Firenze nel mese di ottobre 2014 sono particolarmente impegnati nel sociale. Come Fnp IrpiniaSannio abbiamo costituito il gruppo giovani all’interno della Fnp e con loro nel mese di Aprile faremo una iniziativa intergenerazionale. Metteremo a confronto idee ed esperienze per costruire un modello di sindacato nuovo che tenga conto dei reali bisogni di una società che cambia, e che l’esperienza e le idee dovranno servire da sprono a tutti noi.