La Nostra Storia

Il 22 ottobre 1952 nasce la Federazione Nazionale Pensionati della Cisl

 

Un'associazione apartitica, libera, democratica e plurale.

Nel luglio del 1953 nasce l’organo ufficiale di stampa della FNP, il mensile Conquiste dei Pensionati. Ed è nel primo numero di questo periodico che viene pubblicato un editoriale di Giulio Pastore, intitolato “Ancora sulla breccia”, nel quale si trova l’espressione “restare nella società”, che sta a indicare efficacemente il contenuto esistenziale degli obiettivi della tutela sindacale dei pensionati: il problema del rapporto fra tutela previdenziale dei pensionati e rappresentanza generale della condizione anziana, da una parte, e dall’altra il problema del rapporto del sindacalismo dei pensionati con quello confederale. Questa felice intuizione si trova ad essere attualissima ancora oggi.

Nel nostro Paese, come in tutti i paesi occidentali industrializzati, aumenta costantemente e progressivamente la percentuale di popolazione anziana. Di conseguenza, insieme ai problemi di equilibrio demografico e sociale che questo comporta, cresce la rilevanza che la condizione anziana va assumendo all’interno della società e la necessità della tutela e della rivendicazione dei suoi bisogni, in specie nelle fasce più deboli.

Il ruolo politico sindacale svolto in questi anni, giunto fino al punto da incidere profondamente sul sistema delle pensioni e della tutela complessiva della condizione anziana, ha assunto l’esemplare significato di difesa dell’interesse di tutti, anche della condizione di coloro che, attualmente in attività, entreranno in quiescenza in avvenire.

Così il sindacalismo dei pensionati non ha lo sguardo volto verso il passato, ma verso un avvenire carico di speranza.